Home Rischi di progetto
 
Stampa E-mail

Soluzione per la gestione dei rischi di progetto


RAT

Il raggiungimento degli obiettivi di qualsiasi iniziativa passa necessariamente attraverso l’individuazione e la valutazione dei rischi ad essa connessa. La gestione del rischio non è un’attività a costo zero e pertanto richiede competenze e approcci metodologicamente coerenti che da una parte garantiscano il risultato e dall’altro ne contengano i costi.

La soluzione PRS

PRS ha realizzato l'applicativo Risk Analysis Tool (RAT) che, anche con il supporto di un apposito cruscotto rischi, garantisce una gestione del rischio articolata secondo i modelli ampiamente trattati in letteratura, integrati dal know-how e dalle esperienze maturate nell’ambito del monitoraggio dei contratti informatici di grande rilievo per la PA.

Risk Analysis Tool supporta ill processo di gestione del rischio nelle varie fasi in cui si esso articola e precisamente:

  • Selezione degli obiettivi cui applicare la gestione del rischio,
  • Identificazione dei rischi,
  • Quantificazione dei rischi,
  • Identificazione delle contromisure e quantificazione del rischio residuo,
  • Implementazione delle contromisure e/o stesura dei piani di azione.

Sotto il profilo metodologico la soluzione predisposta da PRS prevede:

  1. Una componente finalizzata alla valutazione del rischio – il metodo, basandosi sull’approccio di Mc Farland per l’analisi dei Fattori di rischio (dimensione, complessità tecnologica ed organizzativa), consente di determinare gli indicatori di rischio correlati ai singoli fattori, il rischio globale del progetto, le tipologie di contromisure, strutturate per aree omogenee di intervento.
  2. Una componente finalizzata alla gestione del rischio - l’approccio si basa sulla metodologia ReMMM (Risk evaluation, Mitigation, Monitoring e Management), che ha l’obiettivo di:
  • catalogare, classificare e quantificare i rischi,
  • individuare le contromisure e quantificare il rischio residuo,
  • implementare le contromisure con la stesura dei relativi piani di azione (modalità di gestione/attivazione delle singole contromisure, tecniche di sorveglianza, gestione delle emergenze e della rendicontazione dei risultati delle azioni/contromisure adottate),
  • effettuare il follow-up dei rischi e delle contromisure.

scarica la brochure>

 
 

Text Size:

Area Privata



«  novembre 2017  »
dlmmgvs
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930